L’amore che resta – Recensione Film

L’amore che resta, titolo originale Restless, è un film prodotto e rilasciato nel lontano 2011, ma rimasto attuale al giorno d’oggi. E’ uno di quei film che ti cattura fin dal primo istante, visto che nasconde dietro una trama originale molto diversa da tutti i film che rientrano nella stessa categoria oppure nello stesso genere di cineblog01. L’originalità sì sa, ripaga sempre. Anche in questo caso, l’Amore che Resta racconta appunto dell’Amore visto da occhi differenti ed il dolore che esso può provocare sia negli uomini che nelle donne. Purtroppo tutti siamo affetti da questa emozione e prima o poi dobbiamo pagarne le conseguenze… Il film si vede su filmsenzalimiti, ma ora vediamo la trama!

Copertina del film

Il protagonista del film l’amore che resta è un giovane ragazzo conosciuto come Enoch. Ha vissuto da poco una bruttissima esperienza, perdendo entrambi i suoi genitori in un incidente d’auto. Da quel momento non è riuscito a condurre una vita normale come altri ragazzi della sua età. I giorni passano ed Enoch rimane depresso, iniziando a vedere anche un fantasma di un combattente giapponese morto molti anni prima. Per cercare di tornare alla vita di sempre, Enoch partecipa spesso a funerali di gente che non conosce, sperando di poter superare il grande dolore che lo affligge.

Un giorno le cose cambiano, visto che proprio durante uno di questi tristi eventi, Enoch conosce la sua futura fidanzata: Annabel. Questa ragazza è bellissima e fin da subito si lega al ragazzo, ma nasconde anche un brutto segreto: sta per passare a miglior vita. La donna infatti è una malata terminale e ciò che gli rimane da vivere si può riassumere in poche settimane. Forse è proprio questo il motivo per cui Enoch si innamora così follemente della donna, fregandosene del futuro e di ciò che accadrà dopo i tre mesi di vita stabiliti dai medici di Annabel. Nel film vedrete come i due con grande felicità vivranno questi ultimi giorni, cercando di sfruttare al massimo l’amore che a loro resta

Leave a comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *