Io e Marley – la Recensione

John e Jenny Grogan (Owen Wilson e Jennifer Aniston), neosposi, si trasferiscono in Florida, dove iniziano a lavorare come giornalisti. Il naturale corso della vita familiare vedrebbe John diventare padre, ma lui ha paura di questo, e per rimandare il momento temuto e desiderato nello stesso tempo decide, su consiglio di un collega, di regalare alla moglie un cucciolo. La scelta cade su un vivacissimo labrador, Marley, che combinerà ogni genere di pasticcio, movimentando la vita della coppia e, in seguito, della loro famiglia.


Io e Marley, per fortuna, è ben lontano dal modello a cui si potrebbe pensare per un film con al centro un cane che combina disastri (per citarne di famosi, la serie Beethoven). Infatti, anche se questo avviene, con gli incredibili pasticci che il cane combina riducendo a brandelli la casa dei Grogan, e la comicità non manca, il film è qualcosa di più. E’ uno spaccato della vita di una coppia, non fatto di sole gioie, ma anche di difficoltà, di dispiaceri, di rabbia alternati a momenti di ilarità e di affetto. Quasi un diario di famiglia, con i momenti belli e quelli brutti, ma che di fatto costituiscono la nostra vita, e che John sintetizza nel trafiletto che lui scrive quotidianamente sul suo giornale: un breve riassunto di quotidianità, fatta di gioie e di dolori, di successi e di dispiaceri, per piccoli o grandi che siano. E Marley è presente in tutto ciò, diventando parte di tutto questo, uno di famiglia. Il film non vuole solo divertire, ma anche far riflettere, e non mancherà di commuovere profondamente specialmente chi ha avuto un cucciolo, cane o gatto che sia, e può ben capire l’amore che si prova per questi compagni di vita, fedeli amici che, come dice lo stesso protagonista, non si curano se siamo ricchi, belli o brutti, intelligenti o stupidi: basta volere loro bene con sincerità, e saranno capaci di donarci incondizionatamente il loro cuore.

Leave a comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *